Impero Romano: le origini

Impero Romano: le origini

Oggi affronteremo uno degli argomenti più vasti della storia. Parleremo infatti dell’Impero Romano, affrontando in particolare le origini di questa civiltà che ha scritto pagine importantissime della storia antica. Questo articolo in particolare è un riassunto sulle origini dell’Impero Romano rivolto ai bambini della scuola primaria.

Buona ricerca sull’Impero Romano!

Prima di iniziare a leggere...

Stampa e ritaglia i nostri cartoncini!

Abbiamo preparato dei coloratissimi cartoncini da stampare e ritagliare. Contengono le tracce che puoi seguire per scrivere le tue ricerche scolastiche di storia, geografia e scienze! Inserisci i dati per riceverli via email! 😉

* campi obbligatori
   

Le origini dell’Impero Romano

La civiltà Romana è stata senza dubbio la civiltà più importante della storia antica. La sua fondazione risale al 753 a.C., fu dapprima una monarchia, poi divenne una Repubblica e infine un impero. I romani riuscirono in pochi secoli a creare un impero immenso che comprendeva una parte dell’Asia, dell’Africa e quasi tutta Europa. Proprio per l’importanza che Roma ebbe in tutta la storia antica, la sua fondazione è legata a una leggenda che la vede al centro di un progetto divino voluto dagli Dei.

Stai trovando utile questo articolo?

Se la risposta è si, che ne dici di cliccare "mi piace" qui sotto?



Origini storiche

La fondazione di Roma dal punto di vista storico risale ai primi insediamenti del popolo dei Latini vicino alle rive del fiume Tevere. In questa zona il territorio era paludoso quindi i primi insediamenti furono costruiti in una zona rialzata chiamata colle.

I primi villaggi erano costituiti da capanne e i colli in quel territorio erano ben sette. Il primo colle che i Latini scelsero per insediarsi fu il colle Palatino per la sua posizione strategica, infatti da quel colle era possibile vedere chiunque attraversasse il Tevere, grazie alla presenza di un’isola in mezzo al fiume: l’isola Tiberina. Era inoltre un importante crocevia per le vie di comunicazioni; infatti da lì passavano i pastori che venivano dalle zone interne del Lazio per raggiungere le coste sul Mar Tirreno per prendere il sale che era una risorsa fondamentale per poter conservare il cibo. La foce del fiume Tevere rappresentava una ricca fonte di sale.

Dai primi commerci i piccoli villaggi sviluppati nei colli divennero sempre più grandi e man mano si estesero su tutti i sette colli vicini. Tutti insieme i villaggi dei vari colli si unirono per creare un mercato comune sia per il bestiame che per il sale. Pian piano le zone tra i colli vennero bonificate, la prima zona bonificata fu quella tra il colle Palatino e il colle Capitolino. I Latini crearono una zona piana, la pavimentarono e crearono una grande piazza (il Foro) che potesse essere comune a tutti i villaggi. I vari villaggi capirono che il rimanere ancora divisi non aveva più alcun senso e si riunirono in un unico grande centro abitato: nacque così la città di Roma nel 753 a.C.

Romolo e Remo: la leggenda sull’origine di Roma

La nascita di Roma come detto prima era legata secondo gli stessi Romani a un piano divino voluto dagli Dei. Quindi intorno alla sua fondazione è nata una leggenda. La leggenda narra che Numitore era il re della città di Alba Longa, una città latina. Suo fratello Amulio gli rubò il trono e siccome temeva che un giorno i discendenti di Numitore potessero riprendersi il trono obbligò l’unica figlia di Numitore che si chiamava Rea Silvia a diventare sacerdotessa in modo che non potesse fare figli. Ma la ragazza si innamorò del Dio Marte e dal loro amore nacquero due gemelli: Romolo e Remo.

Una volta scoperta questa cosa Amulio ordinò di abbandonare i due gemelli all’interno di una cesta e lasciarla lungo il fiume Tevere. Il fiume portò la cesta sulla riva del colle Palatino dove i due neonati furono salvati da una lupa che li allattò. I due gemelli furono poi trovati da un pastore che li crebbe come figli. Una volta cresciuti i due gemelli vennero a conoscenza della loro storia e tornarono sul posto dove la lupa li salvò vicino al colle Palatino. Proprio lì Romolo volle fondare una nuova città il 21 aprile del 753 a.C. Ebbe così origine la città di Roma secondo la leggenda.

Romolo e Remo

I nomi dei colli romani

I colli Romani sono sette. I loro nomi sono:

  • Colle Palatino
  • Colle Capitolino
  • Colle Quirinale
  • Colle Viminale
  • Colle Esquilino
  • Colle Celio
  • Colle Aventino

Conclusioni

Abbiamo visto in questo riassunto le informazioni principali sulle origini dell’Impero Romano. Speriamo che vi sia stato d’aiuto per scrivere una ricerca o per effettuare un ripasso su questo importantissimo argomento di storia.

Quanto hai trovato utile questa ricerca?

Clicca sulle stelline per votare

Punteggio medio 5 / 5. Voti totali: 1

Nessuno ha ancora votato. Potresti essere il primo!

Grazie 😍 Non perdere altre ricerche come questa!

Seguici sui nostri canali social

Siamo spiacenti che tu non abbia trovato utile questa ricerca 😞

Aiutaci a capire perchè!

Secondo te, come potremmo migliorare i nostri contenuti?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.