Sumeri: riassunto per scuola primaria

Sumeri: riassunto per scuola primaria

In questo articolo vedremo un semplice riassunto sui Sumeri adatto a bambini della scuola primaria, o scuola elementare. Potete utilizzare questo riassunto come traccia per aiutare i vostri figli a scrivere una ricerca di storia sui Sumeri, avendo cura che non copino quanto riportato ma lo utilizzino soltanto come riassunto generale.

Buona ricerca sui Sumeri!

Prima di iniziare a leggere...

Stampa e ritaglia i nostri cartoncini!

Abbiamo preparato dei coloratissimi cartoncini da stampare e ritagliare. Contengono le tracce che puoi seguire per scrivere le tue ricerche scolastiche di storia, geografia e scienze! Inserisci i dati per riceverli via email! 😉

* campi obbligatori
   

Ricerca sui Sumeri per scuola primaria

Intorno al 4000 a.C. la prima popolazione che abitò la Mesopotamia furono i Sumeri. Essi probabilmente provenivano dai Monti Zagros, situati a est della Mesopotamia e si stabilirono vicino alle foci dei fiumi Tigri e Eufrate. Questa terra era molto fertile e col tempo gli abitanti di quelle zone impararono a coltivare quelle terra con orzo e grano. La regione fu chiamata Sumer cioè “terra coltivata”, dalla parola Sumer deriva il nome del popolo che la abito, i Sumeri appunto.

Le attività economiche dei Sumeri

I Sumeri furono il primo popolo a organizzare il territorio con argini e canali, sviluppando così l’agricoltura. Essi coltivavano cereali, ortaggi e frutta. Erano anche un popolo di allevatori sia di pecore che di capre, asini e buoi. Gli animali assicuravano cibo e anche un aiuto per i lavori pesanti nei campi. L’agricoltura si sviluppò in modo eccezionale anche per le fertilità di quelle terre. Le rive dei fiumi erano anche ricche di un minerale che gli artigiani impararono a lavorare: l’argilla. Con questo materiale gli artigiani producevano vasi a altri oggetti utili per la vita quotidiana. I Sumeri avevano anche imparato a lavorare i metalli, sapevano fondere il rame con lo stagno e ricavare il bronzo, un metallo molto più resistente che usavano per creare armi e strumenti di lavoro. I commercianti invece attingevano dai popoli vicini legname e altri metalli che nel loro territorio non erano presenti, in cambio di argilla, prodotti dell’agricoltura e dell’allevamento.

La città stato dei Sumeri

Le città sumere erano organizzate in città-stato. Ogni città era un piccolo stato indipendente guidato da un re e con un proprio esercito. Ogni città sumera aveva bisogno di grandi quantità di terre coltivabili per poter garantire cibo a tutta la popolazione che era sempre più numerosa. Per questo molto spesso le città-stato erano in guerra tra loro per conquistare nuovi terreni. Ogni città-stato aveva una struttura sociale molto precisa strutturata a piramide e ogni persona al suo interno aveva un compito preciso. L’importanza di una persona dipendeva dalla sua posizione all’interno della piramide sociale.

La piramide sociale sumera

Vediamo com’era composta la piramide sociale dei Sumeri:

  • Il re era la figura più importante della società dei Sumeri. Era a capo dei sacerdoti e dell’esercito ed era anche giudice.
  • I sacerdoti si occupavano della religione, consigliavano il re nelle decisioni importanti ed erano esperti di matematica e medicina. Osservavano anche il cielo per studiare le stelle e i pianeti.
  • Gli scribi si occupavano di scrivere i documenti e le leggi. Registravano le entrate e le uscite delle merci dai magazzini.
  • I funzionari comandavano i soldati garantendo la sicurezza delle città-stato e gestivano le scorte di cibo.
  • Contadini, mercanti e artigiani erano i soli a pagare le tasse, cioè versavano una parte del loro guadagno allo stato.
  • Gli schiavi svolgevano i lavori più pesanti. Erano prigionieri di guerra o persone diventate povere perchè non erano in grado di pagare le tasse.

Le città sumere

I Sumeri furono tra i primi popoli a costruire delle città. Le più importanti città sumere furono Ur e Uruk. Tutte le città sumere erano circondate da mura per difendersi dai nemici. All’interno delle città gli edifici erano costruiti con mattoni di argilla, un’invenzione dei Sumeri, mentre nei villaggi le abitazioni erano ancora costruite con paglia e canne. La città sumera era così strutturata: al centro sorgeva la ziqqurat, il tempio dedicato al Dio protettore della città. La ziqqurat era il vero cuore della città. Era costruita a gradoni e poteva raggiungere 90 metri di altezza. Al piano terra erano situati i magazzini dove si conservavano le scorte di cibo; in mezzo si trovavano i piani riservati ai sacerdoti, mentre la parte più alta ospitava il vero e proprio tempio. Vicino alla ziqqurat si trovava l’area sacra, anch’essa racchiusa da mura dove erano situati altri templi più piccoli. I quartieri con le abitazioni si trovavano fuori dalle mura dell’area sacra. Le più grandi città sumere avevano un porto da dove partivano le imbarcazioni sia per la pesca sia per il commercio sul fiume.

Le città sumere

Stai trovando utile questo articolo?

Se la risposta è si, che ne dici di cliccare "mi piace" qui sotto?



La religione dei Sumeri

I Sumeri erano un popolo politeista, cioè credevano in tanti Dei. Le divinità più importanti erano legate agli elementi naturali. Le altre divinità riguardavano tutti gli aspetti della vita quotidiana, c’era per i Sumeri un Dio per ogni cosa: per ogni animale, per ogni attrezzo da lavoro, per ogni famiglia ecc….. Ogni città sumera aveva un Dio protettore. Le divinità avevano un aspetto umano e potevano ostacolare oppure aiutare le attività degli uomini. Le persone cercavano quindi di aggraziarsele portando doni ai templi. Solo i sacerdoti potevano interpretare la volontà degli Dei, per questo erano molto rispettati. Per raccontare le storie degli Dei i Sumeri si inventarono miti e leggende. Uno dei miti più famosi è quello di Gilgamesh.

Sumeri: scrittura cuneiforme

I Sumeri inventarono la scrittura per contare con più facilità le scorte dei magazzini. Questo accedeva nel 3700 a.C. e all’inizio era costituita da una sfera chiamata bulla all’interno della quale venivano inseriti dei coni di argilla che rappresentavano il numero del cibo che veniva portato al magazzino. La bulla veniva poi chiusa e incisa con un sigillo, portata ai magazzini del tempio e solo una volta dentro al tempio veniva rotta per verificare se le quantità corrispondevano ai coni al suo interno. In seguito i Sumeri capirono che era più semplice incidere direttamente i coni su tavolette piane ebbe così origine la scrittura cuneiforme. Più tardi i segni incisi sulle tavolette diventarono dei disegni chiamati pittogrammi. I pittogrammi erano però difficili da realizzare e i Sumeri li resero più semplici e crearono anche dei segni che rappresentavano azioni o idee: gli ideogrammi. Con il passare degli anni la scrittura si fece sempre più precisa e avveniva con un bastoncino chiamato stilo con una punta a cuneo sempre su tavolette di argilla. La forma a cuneo, cioè a triangolo, da il nome alla scrittura dei Sumeri: la scrittura cuneiforme.

Una figura molto importante nella società sumera, legata alla scrittura era lo scriba. Solo poche persone potevano imparare a leggere e scrivere e dovevano frequentare una scuola molto rigorosa. La scrittura avveniva su tavolette di argilla, la scuola si chiamava edubba che letteralmente significa “casa delle tavolette”. Frequentare la scuola era molto costoso e riservato solo ai maschi. Solo i figli maschi delle famiglie più ricche potevano permetterselo. Al termine degli studi si diventava scribi. La disciplina era molto rigida e dura dai reperti giunti fino a noi. All’interno della scuola non si imparava solo a leggere e scrivere ma si studiavano molte materie come la geografia, la matematica e la medicina. Gli scribi erano quindi persone molto rispettate ed erano considerati molto importati all’interno della società sumera.

Sumeri: scrittura cuneiforme

Le invenzioni dei Sumeri

I Sumeri furono un popolo di grandi inventori. Tra le invenzioni attribuite ai Sumeri troviamo l’aratro, la ruota usata nei carri e il mattone. L’aratro è un lungo bastone trainato da due buoi che serviva per smuovere il terreno. Per arare e seminare nello stesso momento i Sumeri posizionarono un imbuto con i semi sul bastone. I Sumeri non inventarono la ruota in sè, ma furono i primi a usarla per realizzare i carri. Le ruote erano di legno pieno e di conseguenza rendevano pesanti i carri. Il mattone fu inventato dai Sumeri per la costruzione delle abitazioni. Il procedimento per creare il mattone è il seguente:

  1. Primo si realizzava una sagoma fatta di legno.
  2. La sagoma si riempiva con un impasto di argilla e paglia.
  3. Si metteva il mattone ad asciugare al sole finchè diventava solido.
  4. Poi veniva tirato fuori dalla sagoma di legno, grazie a questo sistema i mattoni avevano tutti la stessa dimensione.

I Sumeri in pillole

Ecco una tabella riassuntiva con le principali informazioni sui Sumeri.

Periodo storico4000 a.C – 2000 a.C.
LuogoSud della Mesopotamia (Sumer)
EconomiaAgricoltura, allevamento, artigianato, commercio
SocietàRe, sacerdoti, scribi e funzionari, nobili e soldati, mercanti / artigiani / contadini, schiavi
CittàCittà-stato indipendente con un proprio Re
Edifici tipiciZiqqurat (tempio, osservatorio, magazzino)
ReligionePoliteista
Divinità principaliAn, Enlin, Enki, Inanna
InvenzioniAratro, ruota sui carri, mattone, scrittura cuneiforme
ConoscenzeScrittura cuneiforme, astronomia, matematica, medicina

Quiz: scopri cosa hai imparato sui Sumeri

Ora che hai letto la nostra ricerca sui Sumeri, mettiti alla prova! Rispondi alle domande e scopri il risultato che hai ottenuto.

Dove si stabilirono i Sumeri intorno al 4000 a.C.?
Quale minerale avevano imparato a lavorare i Sumeri?
Che scrittura inventarono i Sumeri?
Quali sono le invenzioni attribuite ai Sumeri?
Che cos'era una Ziqqurat e dove sorgeva?
Controlla le risposte

I Sumeri per scuola primaria: conclusioni

Abbiamo dunque visto in questo articolo un veloce riassunto sul popolo sumero e sulla sua storia ricca di fascino. Spero che quanto riportato sia stato utile a voi e ai vostri figli per realizzare una ricerca o affrontare un ripasso generale sull’argomento. Se non volete perdere le altre ricerche che verranno pubblicate, vi invito a mettere mi piace alla nostra pagina Facebook. Se cercate altri argomenti di storia o, più in generale, per la scuola primaria, potete dare un’occhiata a tutti gli altri riassunti che abbiamo pubblicato su questo sito.

Quanto hai trovato utile questa ricerca?

Clicca sulle stelline per votare

Punteggio medio 4.5 / 5. Voti totali: 4

Nessuno ha ancora votato. Potresti essere il primo!

Grazie 😍 Non perdere altre ricerche come questa!

Seguici sui nostri canali social

Siamo spiacenti che tu non abbia trovato utile questa ricerca 😞

Aiutaci a capire perchè!

Secondo te, come potremmo migliorare i nostri contenuti?